{literal} {/literal}

11 buoni motivi per visitare Hobby di Carta

Moltissimi dei nostri clienti abitano molto lontano da noi, ordinano gli articoli sul nostro shop online, ci seguono su Facebook o tramite il nostro blog, ma per questioni di distanza non hanno mai visitato il nostro negozio. Ecco dunque 11 buoni motivi per farlo, ma ce ne saranno tanti altri a cui ora non pensiamo!

1- Hobby di Carta è il negozio più grande d’Italia per gli hobby creativi!, 750 mq pieni zeppi di materiali ed idee!

2- Migliaia di carte per Scrapbooking (e anche Decoupage o Mixed Media) e tessuti americani per il Patchwork da toccare con mano e vedere con i loro vibranti colori e la loro texture.

3- In negozio trovate cortesia, professionalità e competenza, idee e consigli su come realizzare i vostri progetti o su come utilizzare materiali e attrezzature.

4- In negozio organizziamo regolarmente corsi creativi a vario livello di Scrapbooking, Cucito Creativo, decorazione, maglia e uncinetto… e tante altre tecniche con ottime insegnanti italiane e straniere. E’ solo partecipando ad un corso che si acquisiscono tutti i segreti del mestiere o che si respira l’atmosfera creativa!, il gruppo lavora in armonia e qualche ora condividendo il proprio hobby vale più di una seduta da un terapeuta.

5- Concesio è il paese natale di papa Paolo VI, è possibile visitare la casa in cui è nato, o La Collezione Paolo VI, di Arte Contemporanea, raccoglie ed espone il patrimonio di settemila dipinti, disegni, stampe, medaglie e sculture del ’900 appartenute a Giovanni Battista Montini (1897-1978), divenuto nel 1963 Papa Paolo VI. Tra gli autori rappresentati nella Collezione spiccano i nomi di Matisse, Chagall, Picasso, Dalí, Magritte, Rouault, Severini, Morandi, Fontana, Manzù, Hartung, Guitton: una testimonianza del vivo scambio culturale degli artisti con il pontefice e con il suo segretario Pasquale Macchi.

6- A soli 6 km trovate Brescia e il suo centro storico ricco di storia, arte e cultura: il Tempio Capitolino, il Foro Romano, Santa Giulia Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco  dove potete ammirare la Vittoria Alata (Unico in Italia e in Europa per concezione espositiva e per sede, il Museo della città, allestito in un complesso monastico di origine longobarda, consente un viaggio attraverso la storia, l’arte e la spiritualità di Brescia dall’età preistorica ad oggi in un’area espositiva di circa 14.000 metri quadrati. Monastero femminile di regola benedettina, fatto erigere dall’ultimo re longobardo Desiderio e dalla moglie Ansa nel 753 d.C., San Salvatore – Santa Giulia ricoprì un ruolo di primo piano – religioso, politico ed economico – anche dopo la sconfitta inferta ai Longobardi da Carlo Magno. La tradizione, ripresa dal Manzoni nell’Adelchi, vuole che in Santa Giulia si consumasse la drammatica vicenda di Ermengarda, figlia del re Desiderio e sposa ripudiata dell’imperatore franco. Sotto il firmamento inondato di stelle dal Ferramola, nell’oratorio di Santa Maria in Solario, è conservata la famosa spada di re Desiderio. E’ anche possibile passeggiare in una antichissima Domus romana su cui è stato eretto il monastero e venuta alla luce con scavi recenti). Sul Colle Cidneo svetta il Castello di Brescia, uno dei meglio conservati del nord Italia, sede di due interessanti musei, quello del Risorgimento e delle Armi, ma il più grande spettacolo è offerto dalla natura: la straordinaria vista che si gode sulla città è memorabile. In centro il Duomo Vecchio e quello Nuovo, l’uno accanto all’altro, si contendono la scena. Piazza della Loggia è sicuramente una delle più belle piazze cittadine, riconoscibile grazie all’elegante Palazzo rinascimentale sede del Comune. E’ ricordata purtroppo anche per la strage del 28 maggio 1974, un attentato terroristico fra i più gravi degli anni di piombo. La vera particolarità è però la torre dell’orologio astronomico, situata proprio difronte alla Loggia, sulla sommità svettano i due Macc dè lé ure (i “matti delle ore” in dialetto), due automi in bronzo che ogni giorno scandiscono il tempo, battendo le ore con la loro campana.

7- Brescia è la sede di partenza della mitica Mille Miglia, dove l’omonimo museo ne celebra la gloria e le atmosfere.

8- Brescia vanta la sua vicinanza con molte località turistiche come i suoi laghi incastonati tra monti e colline. Il primo è quello di Iseo, su cui si affacciano piacevoli cittadine come Lovere e Pisogne: imbarcatevi e dirigetevi sull’isoletta di Monte Isola, un luogo fuori dal tempo, dove scovare villaggi di pescatori, oliveti, ammirare il panorama dall’alto del Santuario della Ceriola. Il secondo invece è il Lago di Garda, famoso per le sue limonaie e le rinomate località turistiche: Desenzano e Sirmione con le terme, per citarne alcune, il Vittoriale di Gabriele d’Annunzio. La Val Camonica è famosa in tutto il mondo per la straordinaria ricchezza e varietà di incisioni rupestri, inserite nel 1979, quale primo sito italiano, nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Essa rappresenta un luogo di fascino e suggestione davvero unico, in cui l’Uomo e l’ambiente hanno interagito fin dalla Preistoria, caratterizzandola come “La Valle dei Segni”. A meno di un’ora di strada si possono visitare Milano, Verona, Mantova…

9- Dal 18 giugno al 3 luglio 2016 il Lago d’Iseo accoglierà il mondo intero!  The Floating Piers è il nome del progetto dato dall’artista bulgaro Vladimirov Yavachev Christo, alla sua nuova performance.
L’ installazione dell’artista prevede la realizzazione provvisoria di un vero e proprio ponte, adagiato sulle acqua del lago, che unirà per soli 16 giorni e per la prima volta nella sua storia, la sponda bresciana (Sulzano -BS ) del lago d’ Iseo a Montisola (Monte Isola rappresenta l’ isola più grande presente all’interno del lago di Iseo ma anche l’ isola lacustre più alta d’ Europa). Questa installazione sarà aperta al pubblico e permetterà a chiunque volesse, di essere attraversata e percorsa a piedi 24 ore su 24, e GRATUITAMENTE, dal 18 giugno al 3 luglio 2016 (successivamente verrà rimossa e tutto ritornerà alla normalità.) Questo evento è considerato tra i più importanti del 2016 a livello mondiale.

10- Ad una decina di Km da Hobby di Carta si apre la Franciacorta! Vigneti che si estendono a perdita d’occhio, che danno il nome ad alcuni dei migliori vini d’Italia! Cantine da visitare per scoprirne tutti i segreti  e per ottime degustazioni!

11- Brescia è anche un’ottima città in cui mangiare!, 11 ristoranti stellati e 6 Bib Gourmand, e Concesio vanta l’unico due stelle della provincia: il Miramonti l’Altro dove vi aspetta lo chef francese Philippe Leveillè. Per chi invece vuol comunque mangiar bene a prezzi più contenuti ricordo tutte le trattorie in cui si serve cibo genuino: dal mitico spiedo con polenta e uccelli, ai formaggi di malga (mondiale la fama del Bagoss), ai casoncelli alla bresciana, alla polenta taragna, la tinca al forno, solo per ricordarne alcuni, ai dolci come il Bossolà e la Spongada. A questo proposito merita una menzione il grande pasticciere Iginio Massari!, che ha da sempre il suo laboratorio a Brescia presso la Pasticceria Veneto.

Potete vedere un bellissimo video della nostra Brescia qui in cui si riconoscono molte delle attrazioni di cui vi ho scritto.

Vi ho convinto? Avete trovato almeno un buon motivo per visitare Hobby di Carta?

Aggiungo anche che se vi fate accompagnare da marito e figli Gardaland o Leolandia (dove si può passeggiare sull’Italia in miniatura) sono a 40 minuti d’auto, a 500 mt dal negozio nel periodo estivo le piscine Tibidabo vi aspettano con un prato in cui prendere il sole e passare la giornata tra un tuffo e l’altro dallo scivolo… in Val Trompia, a venti minuti d’auto, il parco Avventura dentro una vera miniera è spettacolare… e a pochi passi dal negozio scorre il fiume Mella, con una pista ciclopedonabile di 28 km. a 5 km l’Outlet Franciacorta vi aspetta per il vostro shopping alla moda!

Che dirvi di più? Organizzate il vostro viaggio alla scoperta di Hobby di Carta e di Brescia, se avete bisogno d’aiuto per trovare un alloggio saremo felici di aiutarvi.

Potrebbero interessarti anche...